Codogno ama il baseball

Per non dimenticare

Comunity

    

SOSTIENI IL CODOGNO BASEBALL'67

news letter

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003
(clicca per visualizzare)

Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali, La informiamo che i dati personali raccolti per provvedere alla sua iscrizione alla newsletter saranno conservati e trattati esclusivamente per l’invio della newsletter periodica, dal nostro personale incaricato. Tale invio è assolutamente gratuito e non impegna in alcun modo chi la riceve nei confronti nostri o di terzi.
Allo stesso modo, per quanto riguarda coloro i quali hanno espresso il proprio consenso, i dati personali raccolti verranno utilizzati per l’invio di materiale informativo sulle attività e le future iniziative della nostra associazione.
La cancellazione dalla newsletter potrà avvenire in qualsiasi momento, con effetto immediato e senza alcun obbligo o costo, semplicemente inviando una mail al seguente indirizzo: info@baseballcodogno.it

Titolare del trattamento è:
A.S.D CODOGNO BASEBALL'67 - VIALE DELLA RESISTENZA - 26845 CODOGNO (LO)

I diritti riconosciuti all’interessato dall’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 possono essere esercitati nei confronti del titolare del trattamento ai recapiti sopra indicati.

Contatore visite

Finora ci avete visitato in 35500.

CHI SONO I NUOVI TECNICI DEL CODOGNO BASEBALL '67

15/01/2019

Completiamo la presentazione del nuovo staff tecnico della prima squadra per la stagione 2019 con il confermato pitching coach Angelo Rossi, figura oramai carismatica del Codogno Baseball ’67.
Angelo nasce a Codogno il 16 febbraio 1964 e già a nove anni si avvicina il baseball entrando nella squadra ragazzi allenata da Fabrizio Monticelli e passando poi alla categoria allievi dove subito si distingue per la sua precisione e velocità dal monte di lancio.
La sua prima convocazione nelle squadre nazionali avviene nel 1979 dove con la maglia azzurra conquista il titolo di Campione d’Europa in Spagna lanciando nella finale proprio contro i padroni di casa davanti a 4000 spettatori.
Nel 1980 viene convocato nella Nazionale Juniores nonostante i suoi soli 16 anni e anche qui conquista il titolo europeo in Belgio.  Nello stesso anno fa il suo esordio nella prima squadra del Codogno sponsorizzato “Polenghi Lombardo” e con la Nazionale Italiana in tournee negli States avrà l’onore di giocare nel “Memorial Stadium” la casa dei Baltimore Orioles.
Nel 1982 dopo aver contribuito alla vittoria del Codogno nel Campionato di Serie “A”, viene ancora convocato in maglia azzurra e si classifica secondo negli Europei in Svezia dietro l’Olanda.
Poi dopo alcuni problemi fisici che lo tengono bloccato per tutta la stagione 1983 torna sul monte e grazie alle belle prestazioni offerte si guadagna l’ingaggio nella World Vision Parma dove vince lo scudetto venendo utilizzato dai tecnici Pellacini e Varriale come interno.
Poi il passaggio a Rimini nel 1986 dove rimane un solo anno e dove perde la finale scudetto con il Grosseto al termine di una serie finita solo alla settima partita.
Il 1987 è l’anno in cui Angelo Rossi passa al Reggio Emilia, praticamente la sua seconda casa, visto che, se si esclude il 1990 giocato con la Fiorentina, ed il 1996 con il Codogno, vi rimane per ben 13 anni. E proprio con questa squadra che il Codogno abbinato “Semex” se lo ritrova come avversario nelle finali play off per la promozione in A1 ed è grande la sua emozione quando si trova a lanciare contro i suoi ex compagni di squadra e amici.
Quindi inizia il percorso come tecnico e nel 2002 insieme a Joel Lono conduce la squadra codognese, e nel 2005 e 2006 è il manager, riuscendo a portare il Codogno targato “MC Prefabbricati” a due ottimi quarti posti in serie A2.
Dopo una carriera così prestigiosa e ricca di successi, la strada da tecnico gli offre altrettante soddisfazioni grazie anche al suo carattere riflessivo e pacato nei rapporti con i suoi giocatori.
Quest’anno il nuovo manager Ettore Finetti lo ha voluto a tutti i costi nel suo staff per continuare il progetto giovani che Angelo ha iniziato negli scorsi anni e che ha dato già i suoi frutti con un prospetto interessante come Michele Gazzola.
In bocca al lupo quindi anche ad Angelo, con la soddisfazione di averlo visto crescere sul nostro diamante e gli auguriamo ancora tanti successi …naturalmente al timone dei colori bianco azzurri del Codogno Baseball ’67. 

Pietro Barattini (addetto stampa)   
 

I nostri sponsor

Esperienza sportiva

Link utili

CHE TEMPO FA'

dove siamo

A.S.D CODOGNO BASEBALL'67  Sede e Campo Viale della Resistenza 10 26845 Codogno -LO-
 P.Iva  Cod.Fisc 04820620963  iscritta registro C.O.N.I 2743 Cod. F.I.B.S 04003

Sito generato con sistema PowerSport