Codogno ama il baseball

Per non dimenticare

foto gallery

Comunity

    

SOSTIENI IL CODOGNO BASEBALL'67

news letter

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003
(clicca per visualizzare)

Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali, La informiamo che i dati personali raccolti per provvedere alla sua iscrizione alla newsletter saranno conservati e trattati esclusivamente per l’invio della newsletter periodica, dal nostro personale incaricato. Tale invio è assolutamente gratuito e non impegna in alcun modo chi la riceve nei confronti nostri o di terzi.
Allo stesso modo, per quanto riguarda coloro i quali hanno espresso il proprio consenso, i dati personali raccolti verranno utilizzati per l’invio di materiale informativo sulle attività e le future iniziative della nostra associazione.
La cancellazione dalla newsletter potrà avvenire in qualsiasi momento, con effetto immediato e senza alcun obbligo o costo, semplicemente inviando una mail al seguente indirizzo: info@baseballcodogno.it

Titolare del trattamento è:
A.S.D CODOGNO BASEBALL'67 - VIALE DELLA RESISTENZA - 26845 CODOGNO (LO)

I diritti riconosciuti all’interessato dall’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 possono essere esercitati nei confronti del titolare del trattamento ai recapiti sopra indicati.

Contatore visite

Finora ci avete visitato in 30526.

I NUOVO VOLTI DEL 2018 PER IL CODOGNO BASEBALL '67

13/04/2018

Uno dei nuovi volti dello spogliatoio bianco azzurro, il ricevitore Luca Gardenghi, ha risposto alle nostre domande sulla sua carriera, raccontandoci come è iniziato il suo legame con il baseball, chi era il suo idolo da bambino, quale il compagno di squadra a cui deve molto, cosa ama del fatto di essere un giocatore di baseball e tanto altro.
Luca ha 17 anni e dai 9 sino a 16 ha vestito la casacca degli Old Rags Lodi. Ha disputato diversi tornei regionali con la Rappresentativa Lombarda ed ha partecipato a due edizioni del Torneo "Due Torri" (uno dei più importanti tornei a livello giovanile organizzato dall'Oltretorrente Parma), la prima con il Milano United e la seconda con la maglia della franchigia del Parma. 
Leggiamo  qui di seguito le sue risposte alle nostre 10 domande…
Chi è stato il tuo primo idolo da bambino? Babe Ruth fu il primo nome inerente al baseball che abbia mai sentito. Mentre stavo guardando il film 'The Sandlots' lo sentii nominare e in quel momento decisi che lui, il Grande Bambino, sarebbe divenuto il mio idolo.
Prima di iniziare a giocare a baseball, quando eri ragazzo, hai praticato altri sport? Prima di giocare a baseball, sognavo di diventare un campione nelle arti marziali, infatti dai 4 ai 12 anni provai diversi tipi di discipline tra cui il Judo, Ju jitsu, Kick Boxing e Karate. 
In quale ruolo hai giocato quando hai iniziato a calcare il diamante? Cominciai giocando in terza base ma ci volle poco prima che iniziassi a lanciare. Fino all'ultimo anno degli allievi i miei ruoli rimasero gli stessi ma una volta passato ai cadetti iniziai a guardare il campo da un'altra prospettiva, ovvero, quella del ricevitore. 
Che cosa ti ricordi del tuo debutto nel baseball? Ricordo molto bene la prima partita che giocai; entrai nel box da destro con l'impugnatura della mazza da mancino. Nonostante questo "piccolo" particolare feci la prima valida della mia carriera e, a fine partita, mi resi conto che giocare a baseball era ciò che desideravo.
Quale è la gara che ricordi di più piacere della tua carriera e perché? Le vittorie vengono ricordate con piacere mentre le sconfitte tendono ad essere dimenticate. Una sconfitta che ricordo con piacere però è la finale del Torneo delle Regioni del 2014.Perdemmo, è vero, ma arrivammo a giocarci la finale uniti come una vera squadra, vincendo tutte le precedenti partite e giocando con la grinta e la voglia di vincere.
Quale è il migliore giocatore avversario che hai mai incontrato? Ho incontrato tanti ottimi giocatori in questi anni ma non mi va di entrare nello specifico perché potrei errare clamorosamente. In linea generale, gli avversari più temibili, potrebbero essere stati i ragazzi della selezione regionale emiliana.
Quale è invece il miglior compagno di squadra con cui hai mai giocato? Senza dubbio Mattia Caimmi, conosciuto anche come "Pisti". Siamo partiti insieme dai ragazzi fino all'esordio in Serie C. Oltre ad essere un compagno di squadra eccezionale e un ottimo giocatore, è soprattutto un grande amico.  
Quale persona ha avuto la maggiore influenza sulla tua carriera? Tutte le persone che mi hanno seguito in questi anni hanno decisamente contribuito alla mia crescita (sportiva e non). I miei genitori sono stati i più influenti, sopportandomi e soprattutto supportandomi sempre e facendo sì che sfruttassi ogni occasione dando il massimo.
Secondo te quale è l'aspetto migliore di essere un giocatore di baseball? Il migliore aspetto nell'essere un giocatore di baseball? In realtà identificarne uno potrebbe sembrare riduttivo: il migliore aspetto nell'essere un giocatore di baseball è proprio essere un giocatore di baseball !
Ed infine l’ultima domanda: cosa ti ha spinto ha scegliere di vestire la casacca del Codogno Baseball ’67 in questa nuova stagione in A2? Diversi fattori tra cui spicca la voglia di crescere continuamente e la voglia di apprendere e assimilare tutto ciò di assimilabile. Una nuova esperienza e non vedo l'ora che inizi.

Ringraziamo Luca per la sua disponibilità e gli auguriamo che questa sua nuova avventura con la maglia del Codogno sia foriera di successi e soddisfazioni.
A presto e buon...campionato !

 
Pietro Barattini (addetto stampa)
  

I nostri sponsor

Mario Giovannini

Esperienza sportiva

Link utili

CHE TEMPO FA'

dove siamo

A.S.D CODOGNO BASEBALL'67  Sede e Campo Viale della Resistenza 10 26845 Codogno -LO-
 P.Iva  Cod.Fisc 04820620963  iscritta registro C.O.N.I 2743 Cod. F.I.B.S 04003

Sito generato con sistema PowerSport